Italian Version
English Version

Progettazione di impianti antincendio sprinkler ed idranti

CPI win® Impianti, integrato nella piattaforma MEP, è la sezione di software dedicata alla progettazione professionale degli impianti antincendio, in particolare ad idranti/naspi/monitori, sprinkler, CO2, e dei sistemi di rivelazione ed evacuazione del fumo e calore. Il rispetto normativo, la semplicità di utilizzo, la flessibilità d'uso, la professionalità e la correttezza dei risultati e dell'output in generale rendono l'applicativo ed i suoi moduli i più completi nel panorama di settore.

CPI win® Impianti è caratterizzato da una unica interfaccia CAD molto intuitiva e con funzionalità di inserimento rapido per un disegno veloce ed estremamente preciso degli impianti; per tutti i moduli è possibile classificare i locali, leggere l'impianto da un formato dwg già realizzato, verificarlo e/o dimensionarlo, creare automaticamente la relazione in formato editabile, il computo metrico e il disegno esecutivo finale.

I moduli per la progettazione degli impianti di spegnimento ad IDRANTI e SPRINKLER (SPIDI) consentono di progettare e verificare reti anche miste, di qualunque grandezza e forma se nella versione Sprinkler pro. Sono presenti limitazioni nella versione Sprinkler 500 relative al numero massimo di testine da poter utilizzare (500) e al numero anelli (un singolo anello, Sprinkler 500 non calcola reti magliate). In entrambi i casi gli impianti vengono progettati secondo la norma UNI EN 12845, NFPA 13, UNI 10779:2007 (per impianti esistenti) e UNI 10779:2014. La flessibilità di Spidi consente di poter trattare e impostare qualunque dato normativo: è possibile progettare con norme FM (senza gestione dei controlli) impianti a diluvio, reti a schiuma, ecc. ottenendo dei risultati idraulicamente corretti. Dopo aver classificato i locali, è possibile disegnare l'intera rete avvalendosi di wizard che permettono l'inserimento di intere diramazioni, distribuzioni, griglie orizzontali e griglie verticali, come nelle scaffalature intermedie e colonne di idranti, con al massimo tre click del mouse. E’ possibile riempire con sprinkler o diramazioni aree di forma qualunque secondo i parametri geometrici desiderati, e di studiare le interferenze con le strutture grazie alle nuove funzioni di render e a quelle per importare l’involucro solido nei formati sketchup o dwg. Nel caso in cui la rete sia già stata disegnata in dwg, il software ne consente la lettura e il disegno automatico, rendendola pronta per ulteriori modifiche o impostazioni senza doverla ridisegnare. Con i moduli SPIDI è possibile dimensionare, verificare integralmente o parzialmente l'intera rete, ottimizzarla nell'efficienza e nei costi, controllare ogni singolo risultato ottenuto per ogni entità disegnata. è possibile scegliere il gruppo di alimentazione più idoneo (archivio pompe), creare le relazioni secondo la normativa utilizzata (anche in inglese nel caso di norma NFPA), e ottenere automaticamente il computo dettagliato secondo il sistema di lavorazione e montaggio impostato e dei relativi pezzi disponibili in generale sul mercato. Completano il lavoro, l'inserimento automatico dei sostegni e dei giunti secondo le imposizioni normative, il controllo del numero degli sprinkler a valle di ogni stazione di controllo e il check-up di rilevazione di errori nella composizione della rete. SPIDI è l'unico che consente un disegno esecutivo dwg molto preciso (anche in modalità assonometrica) e la realizzazione automatica delle sezioni nei punti desiderati dall'utente.

Dispone di un utilissimo e preciso render dell’intera rete integrata con gli altri eventuali impianti presenti e progettabili all’interno dell’ambiente MEP.
Il modulo CO2 ricalca le funzionalità di SPIDI in input (disegno e classificazione) e output (relazione, esecutivo e computo), consentendo però il dimensionamento delle reti di spegnimento ad anidride carbonica, a bassa e alta pressione, secondo la normativa NFPA 12, tenendo conto del tipo di incendio ipotizzato (saturazione totale o applicazione locale) e calcolandone la quantità minima di gas e di bombole da installare secondo ingombri, aperture e sistemi di ventilazione presenti. CO2 consente la progettazione o verifica di tali impianti anche per specifiche installazioni navali, e consente l’integrazione con render con gli altri impianti nell’ambiente MEP.

RIVELATORI è invece il modulo per la progettazione degli impianti di rivelazione di fumo e calore secondo l'ultima UNI 9795, calcolando e verificando il numero minimo necessario di rivelatori in edifici con numero di piani qualunque e garantendo la completa copertura dell'area interessata: il calcolo è specifico per rivelatori puntiformi e lineari (secondo quanto normato), e consente l'inserimento grafico e a computo degli altri tipi di rivelatori, al fine di una definizione più completa dell'impianto. Oltre al posizionamento automatico dei rivelatori per soffitto, controsoffitto e sottopavimento, all'inserimento manuale di tutte le attrezzature di rilevazione, al controllo delle distanze, RIVELATORI è l'unico che consente di definire graficamente lo schema della rete elettrica a servizio dell'impianto.

EVACUATORI è il modulo per verificare e/o dimensionare i Sistemi di Evacuazione Naturale di Fumo e Calore (SENFC) ed i  Sistemi di Evacuazione Forzata di Fumo e Calore (SEFFC),  secondo la nuova norma UNI 9494:2017. Parte 1-2, anche mediante il posizionamento dei dispositivi trattati e tenendo conto di distanze limite, caratteristiche imposte ai sistemi (es. superficie utile), compartimenti, cortine e tutto ciò che è necessario per determinarne il numero minimo di progetto e/o verificarne la giusta progettazione. Il modulo, inoltre, integra la verifica dello Smaltimento di fumo e calore di emergenza nei SENFC per garantire una misura di protezione attiva al fine di facilitare l’opera di estinzione del fumo.

Tutti i moduli di CPI win® Impianti, essendo all’interno dello stesso ambiente MEP, hanno identiche modalità di inserimento e tutte le nuove moderne funzionalità di disegno, con render complessivo di tutti gli impianti dello stesso progetto e possibilità di identificazione di tutte le eventuali interferenze.

Tutti i moduli di CPI win® Impianti hanno la stessa interfaccia grafica per un rapido utilizzo da parte dell'utente. Le relazioni di calcolo sono in formato editabile, realizzate secondo i contenuti normativi, e totalmente personalizzabili modificando permanentemente i modelli base proposti o singolarmente, di volta in volta, i documenti dopo la creazione. Gli esecutivi dxf/dwg sono totalmente compatibili e modificabili con qualunque CAD ed è possibile ottenere direttamente un pdf avanzato del disegno oltre al formato dwf.



Video tutorial Namirial MEP

Video tutorial

Video Tutorial completi MEP
Vai alla sezione

Moduli acquistabili del software

Modulo programma

CPI Win® Idranti
Leggi i dettagli

Modulo programma

CPI Win®
Sprinkler 500

Leggi i dettagli

Modulo programma

CPI Win®
Sprinkler PRO

Leggi i dettagli

Modulo programma

CPI Win® CO2
Leggi i dettagli

Modulo programma

CPI Win®
Rivelatori

Leggi i dettagli

Modulo programma

CPI Win®
Evacuatori

Leggi i dettagli

Approfondimenti

Tutti i software della famiglia antincendio

SEGUICI

Twitter Vimeo Facebook goolgeplus

EDILIZIANAMIRIAL.IT

Mappa sito - Privacy Policy - Informativa Privacy - Copyright - Cronologia - Contatti

NAMIRIAL S.p.A

Sede legale 60019 SENIGALLIA (AN), Via Caduti sul Lavoro n. 4 - Capitale sociale € 6.500.000,00 i.v. Cod. fisc. e iscriz. al Reg. Impr. di Ancona n. 02046570426 - Partita i.v.a. IT02046570426 - Numero REA: AN157295 - © 2017 Namirial S.p.A.